1. Citazioni e premi del Dott. Gerald Niznick

    Il Senato accademico dell’Università di Tel Aviv ha deliberato di onorare Gerald A. Niznick
    In riconoscimento del suo eccezionale contributo alla medicina dentale e salute orale, in particolare nel settore degli impianti dentali; del suo ingegno nei nuovi metodi e design pionieristici di implantologia dentale che hanno trasformato le moderne cure odontoiatriche; del suo successo come ricercatore, insegnante, inventore, produttore e autorità mondiale nell’implantologia conferendogli il titolo di Doctor Philosophiae Honoris Causa dell’Università di Tel Aviv. (Maggio 2003)
    Laurea honoris causa in scienze, Università of Manitoba, Canada 2002
    U.S. Department of
    Veterans Affairs

    Il Dott. Niznick ha ricevuto un encomio dai Dott. Morris (R) e Paczkowski (L) del Department of Veterans Affairs degli Stati Uniti.
    AAID Issah Lew
    Research Award

    Il Dott. Niznick riceve l’AAID Issah Lew Research Award dal Dott. Leonard Linkow
    Il Dott. Niznick premiato con medaglia di riconoscimento alla convention del centennale
    I contributi significativi del Dott. Niznick al campo dell’implantologia dentale sono stati riconosciuti da numerose istituzioni accademiche e organizzazioni di implantologia. Ha ricevuto dottorati onorari presso l’Università di Manitoba e l’Università di Tel Aviv e il prestigioso Isaah Lew Research Award dalla American Academy of Implant Dentistry. Il Department of Veterans Affairs degli Stati Uniti ha assegnato un encomio al Dott. Niznick per aver concepito e finanziato il più grande studio mai realizzato di implantologia dentale, che ha incluso 900 pazienti in 32 centri VA. Numeri speciali del Journal of Periodontology e del Journal of Oral and Maxillofacial Surgery sono stati dedicati alla pubblicazione dei risultati di questo studio monumentale, che ha ampliato in modo significativo le conoscenze sull’implantologia dentale. Nel 2005, Barron’s Magazine ha citato il Dott. Niznick come "un protesista e imprenditore considerato da molti il padrino dell’implantologia americana".